Al circuito di Miravalle arriva il “Campionato Italiano Prestige” che sarà trasmesso in diretta su SKY

E’ tutto pronto a Montevarchi per un weekend motocrossistico veramente pirotecnico. Al circuito Miravalle arriva, infatti, il Campionato Italiano Prestige, una sorta di “serie A” del fuoristrada nazionale con numerosi piloti che disputano anche il mondiale e comunque il meglio di quanto esprima al momento in patria questa specialità.

Ma insieme a centocinquanta star del panorama tricolore ci sarà anche la televisione in diretta (domenica AutoMotoTV, SKY canale 228), a cura del promotore FX Action, ed un parterre di ospiti veramente esclusivo, con i massimi rappresentanti delle istituzioni sportive, delle case motociclistiche, degli sponsor e dei team.

Insomma, quello che si definisce un “grande evento”, categoria di appuntamenti ai quali il Moto Club Brilli Peri, organizzatore in serie di mondiali ed altre manifestazioni di altissimo livello, è abituato ma che crea comunque un’atmosfera elettrizzante.

C’è anche in gioco il test più probante per il nuovo tracciato che, dalla fine del 2018, ha visto rivoluzionata la propria fisionomia, ora adeguata alle tendenze più attuali del motocross; il percorso ha già ospitato, con ottimi risultati, gare regionali e nazionali ma ad apporre il visto definitivo sarà naturalmente il tricolore Prestige.

Vogliamo avere il circuito pieno di spettatori – annuncia poi Alessandro Mugnaini, giovane ed appassionatissimo Presidente del moto club di Montevarchi – e confermiamo quindi l’ingresso gratuito per il pubblico. E’ una formula che funziona alla grande perché aumenta la visibilità dell’evento e si trasforma in un valore aggiunto per noi organizzatori ma anche per tutto il campionato.

Il programma della manifestazione occupa praticamente l’intero fine settimana. La giornata di sabato è dedicata alle prove che avranno inizio alle 10.30 e si concluderanno alle 16.50, determinando lo schieramento al cancello di partenza dei quaranta finalisti delle classi MX1 e MX2. Domenica le partenze delle prime manche scatteranno alle 10.30 e riprenderanno alle 14.30, dopo un’ora di interruzione in cui tutti potranno degustare le ormai famose specialità gastronomiche del ristorante self-service “a chilometro zero” del Miravalle. Alle 17.20 partirà la finalissima del Supercampione e poi sarà passerella con la sontuosa premiazione.

Dopo la prima prova, disputata tre settimane fa a Cingoli, nelle Marche, in testa alle classifiche si trovano i due campioni uscenti, favoriti per la riconquista del casco tricolore. Si tratta del veneto Michele Cervellin (Yamaha) nella MX2 e del laziale Alessandro Lupino (Kawasaki) nella MX1. I due sono accomunati dalla maglia delle Fiamme Oro e da un passo veramente veloce, reso ancor più efficace dalle esperienze nei GP mondiali.

Ma non c’è un favorito d’obbligo ed a sparigliare potrebbero essere proprio delle forze “locali”. Nella MX1 il cortonese Samuele Bernardini (Yamaha), uno che a Miravalle ha cominciato a gareggiare da quando era bambino, è infatti intenzionatissimo a rendere la vita difficile al poliziotto Lupino.

Situazione ancora più aperta nella MX2 grazie a due giovani rampanti: si tratta di Alberto Forato e Mattia Guadagnini, diciottenni veneti che corrono (e vincono) con i colori del Team Maddii Racing la cui base si trova a Levane, a pochi chilometri dal tracciato. I due si sono allenati per tutto l’inverno al Miravalle e hanno iniziato la stagione alla grande: sono in testa, a punteggio pieno, al campionato europeo della 125 (Guadagnini) e della 250 (Forato) e anche a livello nazionale hanno imposto la loro supremazia. E’ chiaro quindi che gli appassionati locali sperano in un’affermazione dei Maddii (papà Corrado ed il figlio Marco, già campione anche lui e ora team manager sulla cresta dell’onda). A rappresentare il territorio aretino anche Alessandro Albertoni, Andrea Gino Laurenzi ed il portacolori del Brilli Peri Lorenzo Rossi.

Articoli simili
Top
error: Content is protected !!