Sei qui
Home > In Primo Piano > Calcio > Seconda categoria > Festa Pergine: elimina l’Atletico Levane nel derby e vola nella finale play-off

Festa Pergine: elimina l’Atletico Levane nel derby e vola nella finale play-off

Seconda Categoria girone L playoff, Pergine-Atletico Levane Leona 3-1

G. S PERGINE: Campagnano – Sini – Giangeri – Maiuri – Ciolli – Segoni – Aiello ( Rossi) – Cioncolini ( Mugelli) – Crini ( Bardelli) – Gori (Pasqui) – Sani. A disposizione: Prosperi – Innocenti – Toniaccini – Zazzeri. Allenatore: Martini

ATLETICO LEVANE LEONA: Forni – Arcioni – Picchioni – Lotti – Foggi – Manfdo – Maggio – Bega D. – Borgogni A. – Parivir – Betim. A Disposzione: Borgogni S.- Bega R. – Pianigiani – Martini – Matassini – Mele – Sacchetti – Guesma – Sacchetti. Allenatore: Mori

Arbitro: Celardo di Pontedere

Reti: 25° Maggio – 30° Gori – 37° Rossi – 45° Rossi (rigore)

Il Pergine si aggiudica con merito la semifinale dei play-off al termine di una gara che gli uomini di mister Martini sono riusciti a capovolgere nel secondo tempo grazie ad una grande determinazione e ad una maggiore freschezza atletica. La partita si è giocata al cospetto si circa 200 spettatori, con grande rappresentanza dei tifosi locali che hanno incitato i giocatori per tutta la gara. Nel primo tempo il Pergine non riesce a giocare con la consueta tranquillità sicuramente per la tensione dovuto all’importanza del risultato. Di contro il Levane doveva cercare in tutti i modi di vincere la gara per poter proseguire il proprio percorso. La partita si svolge soprattutto a metà campo con leggera supremazia degli ospiti che trovano la rete del vantaggio al 25° con Maggio. Il Pergine scosso dalla svantaggio cerca di riequilibrare subito la partita e per poco non ci riesce quando al 40° Sani con un potente tiro in diagonale da oltre 25 metri vede la palla stamparsi sul palo alla sinistra del portiere Forni che non avrebbe potuto farci niente. Nella ripresa le cose cambiano radicalmente, in quanto il Pergine, grazie ad una migliore freschezza fisica diventa padrone del campo e mantiene una costante supremazia sugli ospiti, costringendoli a giocare nella propria metà campo. Al 30° arriva il meritato pareggio ad opera di Gori, che su assist di Maiuri controlla abilmente il pallone e con un preciso diagonale all’incrocio trafigge l’estremo ospite, un gran gol a coronamento di una superba prestazione. Il Levane è in difficoltà e il Pergine ha ormai in pugno la gara e riesce a trovare il raddoppio con Rossi, con un gran gol di punizione da oltre 25 metri. Allo scadere del tempo arriva addirittura la terza rete sempre ad opera di Rossi che trasforma un rigore, che l’arbitro ha assegnato a seguito di un fallo del portiere su Cioncolini, con grande esultanza sugli spalti e sul campo.

Articoli simili

Lascia un commento

Top