Sei qui
Home > In Primo Piano > Ciclismo > Franco Chioccioli: il ciclista di Castelfranco che vinse il Giro d’Italia 1991

Franco Chioccioli: il ciclista di Castelfranco che vinse il Giro d’Italia 1991

Il 25 agosto 1959 nasce a Castelfranco di Sopra un ciclista destinato a scrivere una pagina di storia dello sport non valdarnese ma bensì italiano: Franco Chioccioli.

Soprannominato il coppino per la sua somiglianza con Fausto Coppi, diviene professionista nel 1982 quando è ingaggiato dalla Selle Italia. Nello stesso anno partecipa al Giro dell’Appennino (arrivando secondo), Giro dell’Etna (terminando ancora nella piazza d’onore) ed al Giro d’Italia, classificandosi venticinquesimo. Poco dopo cambia molte squadre salvo poi approdare nel 1988 alla Del Tongo (team di cui è capitano per quattro anni).

Discreto scalatore, bravo anche a cronometro, vince la Coppa Agostoni ed il Giro del Trentino nel 1984, il Giro del Friuli nel 1985, una tappa del Giro della Svizzera nel 1986 e la Coppa Sabatini nel 1991.

Movimentata è però la sua storia al Giro d’Italia: nel 1983 non riesce a far classifica ma vince ugualmente la maglia bianca che designa il miglior giovane; nel 1985 arriva nono in classifica generale; nel 1986 è sesto e mette le sue ruote davanti a tutti nell’ottava frazione di questo Giro.

Nel 1988 è quinto vincendo un’altra tappa ed indossando, per un solo giorno, la maglia rosa di leader della generale, è il 5 giugno 1988. Nel 1989 Chioccioli bissa il quinto posto e nel 1990 retrocede in sesta posizione.

Nel 1991 riparte, a quasi 32 anni, per il suo undicesimo Giro d’Italia, che riesce finalmente a conquistare nonostante i pronostici della vigilia fossero tutti per Claudio Chiappucci. Chioccioli vince tre tappe ed adotta una dispendiosa tattica di gara anche quando la maglia rosa è saldamente nelle sue mani.

Nel 1992 arriva terzo nella Corsa Rosa dietro Miguel Induráin e Chiappucci ma riesce a conquistare un’altra vittoria parziale. Sempre nel 1992 prende parte per la prima volta al Tour de France, in cui più che la classifica cerca la vittoria di tappa, ottenuta a Saint-Étienne.

Conclude la carriera alla fine del 1994 con i colori della Mercatone Uno. In totale Chioccioli vincr ventotto corse (escluse le due cronometro a squadre) e partecipa a tredici Giri d’Italia (conclusi tutti senza mai ritirarsi). Partecipa, infine, per quattro volte ai mondiali su strada.

Oggi Franco Chioccioli è direttore sportivo e team manager della squadra ciclistica dilettantistica Futura Team e nel privato un imprenditore agrituristico.

Articoli simili

Lascia un commento

Top