Lorenzo Nannoni, tecnico valdarnese, porta i giovani del Tennistavolo alle Olimpiadi

Grande soddisfazione per l’Italia al torneo di qualificazione per i Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires: Jamila Laurenti e Matteo Mutti in Paraguay ad Asuncion, guidati in panchina dai tecnici Lorenzo Nannoni e Giuseppe Del Rosso, hanno conquistato il pass per la capitale argentina.

Laurenti ha battuto in finale per 4-2 (6-11, 11-9, 1–8, 11-5, 9-11, 12-10) la svedese Ellen Holmsten, mentre Mutti ha superato nell’ultimo atto per 4-0 (11-8, 12-10, 11-3, 11-7) l’austriaco Maciej Kolodzejczyk. In semifinale Laurenti aveva superato l’ecuadoregna Nathaly Paredes per 4-0 (11-9, 11-8, 11-7, 11-5), mentre Mutti aveva battuto per 4-1 (11-7, 4-11, 11-5, 12-10, 11-5) l’atleta di Hong Kong Maurice Kai Ning Chong.

Per la prima volta l’Italia avrà due atleti alle Olimpiadi Under 18. In precedenza erano stato Leonardo Mutti, fratello di Matteo (nel 2010 a Singapore) e Giorgia Piccolin (Nanchino nel 2014).

In questo record c’è anche un pò di Valdarno visto e considerato che il tecnico Lorenzo Nannoni è sangiovannese ed è stato nel corso della sua carriera un pingpongista di primo d’ordine: medaglia d’argento a squadre allievi ed una di bronzo nel doppio maschile ai campionati europei giovanili, trentatré titoli nazionali fra singolo, doppio e a squadre, partecipazione a sette campionati mondiali e sette europei, numero novantasei nel ranking mondiale, quarantanove in quello europeo e tre volte numero uno d’Italia.
Articoli simili
Top
error: Content is protected !!