MOTO CLUB BRILLI PERI: BILANCIO ESALTANTE AL TERMINE DELLA STAGIONE

Nel bilancio del motocross toscano 2017 brilla il Moto Club Brilli Peri, l’associazione di Montevarchi conquista 4 titoli assoluti e tanti piazzamenti.
Quattro titoli assoluti, altri sei piloti classificati sul podio, trentotto piazzamenti nelle diverse categorie.
E’ questo l’esaltante bilancio del Moto Club Brilli Peri di Montevarchi al termine della stagione toscana 2017 di motocross.
Un risultato eccezionale che vede brillare soprattutto i giovanissimi, frutto dell’enorme lavoro svolto dal moto club per promuovere il motocross fin dai primi approcci con questa specialità.
I neo-campioni sono Brando Rispoli (KTM) nel minicross, cat. Cadetti, cl. 65; Tommaso Isdraele Romano (Yamaha) nella Top Driver MX2; Davide Mostacciolo (Kawasaki) nella Amatori MX1 Under 35 e Bruno Turrini (KTM) nella categoria Primi Passi, che è la formula ideata proprio dal Brilli Peri per accostare all’agonismo i ragazzi che iniziano a praticare questo sport.
Sul podio salgono, sempre tra i giovanissimi, Tommaso Cape (KTM), vice-campione nel minicross Junior cl. 85, Andrea Betti (KTM, 2°) e Leonardo Cucuccio (KTM, 3°) che completano il monopolio del Brilli Peri nei Primi Passi, e poi, tra i più grandi, Stefano Caselli (Honda), 2° nella Over 40 MX2, Stefano Casola (Honda), 2° nella Over 48 MX2 e Alberto Trambusti (Yamaha), vice-Campione della Amatori MX2 Under 35.
Figurano infine, nelle diverse classifiche, a partire dai più giovani, Gabriele Napolitano e Mattia Squacialupi, entrambi su KTM, nel minicross Debuttanti; David Yordanov (KTM), Niccolò Fiorilli (KTM) e Cosimo Bimbi (Husqvarna) nel minicross Cadetti; Samuele Chiantini (KTM), Lorenzo Aglietti e ancora David Yordanov, entrambi su Husqvarna, nel minicross Junior; Andrea Cipriani, Duccio Vigni, Alessio Deri e Senio Crocini, tutti su KTM, nel minicross Senior; Gabriele Coppini, Gabriele Butini e Giacomo Giotti, tutti su KTM, nei Primi Passi.
Nelle classifiche dei più grandi, con le insegne del Brilli Peri, si trovano invece Oliver Donato Masini (Yamaha), nella Over 21 MX2; ancora Tommaso Isdraele Romano, a punti anche nella Top Driver MX1; Riccardo Tenti (Yamaha), Gabriele Vanzi (KTM) e Sacha Tiossi (TM) nella 125 Under 17; Erik Del Pace e lo stesso Oliver Donato Masini, entrambi su Yamaha, nella 125 Over 17; Massimo Squarcialupi e Loriano Dini, entrambi su Honda, nella Amatori MX1 Over 35; Francesco Giunti (Honda) e Paolo Dini (Yamaha) nella Amatori MX2 Under 35; Alessandro Senesi (Suzuki) nella Amatori MX2 Over 35 ed infine di nuovo Stefano Caselli (Honda) ma nella motocross d’epoca cl. 125, moto prodotte dal 1986 al 1989.
“Siamo veramente orgogliosi di tutti i nostri piloti – afferma Alessandro Mugnaini, Presidente del Moto Club Brilli Peri – sia di quelli che fin dall’inizio della stagione hanno lottato per i titoli ed hanno coronato con il successo le proprie sfide sia di quelli che si schierano al cancelletto per pura passione e gioiscono per il solo fatto di essere giunti al traguardo. Ognuno interpreta in pieno il nostro spirito e per questo, almeno idealmente, vorremmo che si parlasse di tutti, non solo dei campioni”.
“L’altro aspetto che, insieme alla vice-Presidente Giulia Lucacci e all’intero staff, voglio evidenziare con forza – prosegue Mugnaini – è la presenza nelle classifiche regionali di tanti giovanissimi. Il moto club, con le sue attività promozionali, ha deciso di puntare proprio sui ragazzi, sugli esordienti, su chi ha voglia di accostarsi al nostro sport. Noi alle famiglie indichiamo la strada giusta e con la scuola mettiamo tutti in condizione di salire consapevolmente in sella. Poi ciascuno sceglie se proseguire con l’agonismo o fermarsi all’aspetto ludico. Le vittorie ed i piazzamenti nel Toscano 2017 sono il risultato di questa politica che ci ha portato ad assumere anche un ruolo sociale nel territorio. E per concludere porto un esempio che reputo significativo: il 22 ottobre, a Città di Castello, nell’ultima prova di campionato, ha corso anche il piccolo Daniel Coppini (KTM), all’esordio nella categoria Debuttanti. Ebbene Daniel ha compiuto tutto il percorso di avvicinamento all’agonismo attraverso gli eventi Hobby Sport, i Primi Passi e la nostra scuola fino a schierarsi al via di una gara “vera”. Senza togliere nulla a nessuno, ci ha regalato, insieme alla sua famiglia, una delle più belle soddisfazioni del 2017”.

Articoli simili
Top
Vai alla barra degli strumenti