Nonostante il diluvio, il tricoliore junior esce a testa alta dal Miravalle

Il Moto Club Brilli Peri può legittimamente festeggiare l’esito della gara di campionato italiano junior di motocross che ha ospitato nel fine settimana sul circuito Miravalle. Certo, si è trattato di un week end “impossibile” dal punto di vista meteorologico, con piogge incessanti e anche violente, che ha messo a dura prova l’intero apparato organizzativo. Ma intanto esserne usciti indenni, avendo condotto in porto una manifestazione che in altre novantanove piste su cento sarebbe stata annullata, è motivo di enorme soddisfazione. Sullo staff di Montevarchi sono piovuti (è proprio il caso di dirlo) elogi unanimi, per la preparazione del tracciato, per l’abnegazione con cui tutti gli addetti si sono dedicati alla gara, per la tranquillità e allo stesso tempo la fermezza con cui è stata affrontata una situazione sicuramente al di fuori del normale. Ha funzionato molto bene anche il coordinamento con il gruppo di lavoro di Federmoto e con Off Road Pro Racing, la società che gestisce il campionato, e l’accordo tra le tre componenti-chiave dell’evento ha trasmesso sicurezza ai quasi 200 giovanissimi piloti presenti ed ai loro accompagnatori. Altro motivo per festeggiare è quello sportivo: tutti i piloti del Brilli Peri presenti alla gara hanno infatti conquistato la qualificazione alla semifinale del tricolore, in calendario il 9 giugno a Faenza. Dunque, il moto club valdarnese accede trionfalmente ai “play off” proprio grazie alla politica che sta attuando da alcuni anni, in favore dei giovani. L’unico dubbio riguarda il senese Duccio Vigni che, nella 125, è 41°, dunque proprio sulla soglia della entry list. Saranno invece sicuramente in gara, a giocarsi il biglietto per la finalissima, i Cadetti Nicolas Andrei Puica, Gabriele Napolitano, Andrea Betti, Mattia Squarcialupi e Thomas Biagioli; i Junior Brando Rispoli (secondo al termine della regular season), Cosimo Bimbi e Gabriel Coppini; i Senior Alessio Cannoni, David Volodiev Yordanov e Simone Marini; nella 125, Andrea Cipriani e Filippo Falsetti.

I vincitori assoluti del week end al Miravalle sono stati l’aretino Andrea Uccellini (Husqvarna) nei Debuttanti; il pugliese Andrea Maria Roberti (KTM) nei Cadetti; proprio Brando Rispoli (Husqvarna) nella Junior; il laziale Valerio Lata (KTM) nella Senior ed il siciliano Gaetano Cassibba (Husqvarna) nella 125.

La provincia di Arezzo esce dalla manifestazione con un bilancio ugualmente positivo: il giovanissimo Uccellini, 9 anni, è di Sansepolcro (e già si parla di lui come di una sicura promessa); Rispoli, 12 anni a luglio, grossetano di Porto Ercole, già campione Europeo ed Italiano dei Cadetti, è un “fedelissimo” del Brilli Peri; nella Junior, poi, Brando ha ottenuto il massimo punteggio ex equo con il valdarnese Alessandro Traversini, nipote di Corrado Maddii e figlio dell’ex-campione Thomas, ora C.T. azzurro del motocross; infine anche il quattordicenne Cassibba si può considerare aretino d’adozione, visto che vive a Levane, fa parte del Team Maddii Racing e frequenta l’Istituto Tecnico a San Giovanni Valdarno.

Per il Moto Club Brilli Peri è arrivato il momento tirare un attimo il fiato giusto il tempo di cominciare a pensare al prossimo impegno, assolutamente originale: il 9 giugno, sempre al Miravalle, farà infatti tappa non una gara di motocross ma di trial, inserita nel Trofeo Centro Sud. Si tratta di una specialità da autentici funamboli, con una fortissima componente tecnica, che non mancherà di regalare ancora spettacolo.

Comunicato stampa del Moto Club Brilli Peri

Articoli simili
Top
error: Content is protected !!